Svizzera (o di come cambiano le cose)

Nel mio immaginario (soprattutto i ricordi da bambino) la Svizzera era quel paese perfettino e carissimo che aveva concesso il voto alle donne solo nel 1971. Prati verdi, poliziotti alla frontiera, ordine e strade immacolate, alberghi con i fiori sul balcone, caffé e ristoranti dai prezzi inavvicinabili.

Sono tre anni ormai che mi capita di tornare in Svizzera e trovare un altro paese. Nel bene e nel male. Le frontiere non ci sono più, dei poliziotti neanche l’ombra. Tutto sembra un po’ datato e meno pulito (soprattutto le strade e la microcriminalità che -incredibile ma vero- è comparsa anche a Ginevra) e l’euro ha stravolto la nostra percezione dei prezzi. Allo stesso tempo le città sono più colorate, meno noiose, piene di giovani e qualche graffito e -soprattutto- in Svizzera non si vedono tanti (ma tanti) dei loghi che dominano il mercato occidentale. In buona parte la Svizzera non li ha, oppure ha i suoi. Zurigo è una città di rara vivacità e fuori dagli schemi, Ginevra si svecchia e si popola di mille facce e colori, con il suo quasi 50% di popolazione straniera. E i prezzi sono assolutamente più bassi di qualche anno fa.

E’ a Ginevra, nel bellissimo Hotel Richemond (vecchia gloria cittadina poi acquisita e ristrutturata dalla Forte) che il buon Fulvio si è dato da fare per rimettere a posto le cucine. Già, Pierangelini, non ne parla più nessuno, ma dopo aver chiuso il suo Gambero di San Vincenzo Fulvio vive e lotta insieme a noi girando l’Europa per conto di sir Rocco e interviene con la sua mano dove e come può. A Ginevra ha trovato un giovane padovano molto in gamba (Roberto Benvegnù) ed ecco che il ristorante cambia volto e tra una capasanta con la salsa di carote e un raviolo ripieno di gamberi viene voglia di mangiare anche a Ginevra. E farlo al Jardin del Richemond, nella sua terrazza chic non costa neanche troppo. Provare per credere.

Ristorante Le Jardin de l’hotel Le Richemond

Jardin Brunswick

Geneva – Svizzera

Tel: +41 22 715 7100

prezzo medio: 100 CHF

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *